Cittā di Montegrotto Terme

Servizio finanziario

 

Servizi finanziari

I Servizi finanziari sono suddivisi in due unità operative:

Il Servizio Contabile-finanziario si occupa della gestione dell’aspetto economico-finanziario dell’attività amministrativa del Comune di Montegrotto Terme partendo dalla predisposizione dei principali documenti programmatori di bilancio e dalla redazione del conto consuntivo, fino alla supervisione contabile di ogni atto amministrativo dell’Amministrazione comunale che comporti maggiori spese o minori entrate.Al cittadino vengono quindi garantiti:

I.U.C. - Imposta Unica Comunale (in vigore dal 01.01.2014)

Delibera del C.S. con i poteri del C.C. n.11 del 2016 modifica al regolamento I.U.C.
Delibera del C.C. n. 13 del 13.02.2017 modifica al regolamento I,U,C, 
Informativa ai Contribuenti I.U.C. anno 2017



TASI - Tributo per i Servizi Indivisibili (in vigore dal 01.01.2014)

Ai sensi dell'art. 1, comma 639 e successivi, della L. 147 del 27.12.2013 e successive integrazioni e modificazioni è istituito a decorrere dall'anno 2014 il Tributo per i Servizi indivisibili (TASI).

2014
Delibera C.C. 20 del 29.04.2014 di approvazione delle aliquote TASI

Guida per il versamento dell'acconto TASI

Delega per il calcolo TASI

Delibera G.C. n.78 Inapplicabilità sanzioni e interessi fino al 31 luglio 2014 per pagamento Tasi e IMU
In riferimento alla delibera  di  G.C. n.78 del 03/07/2014  sopra riportata ed inerente l’ inapplicabilità di sanzioni ed interessi per pagamenti di T.A.S.I. ed I.M.U. effettuati  fino al 31 luglio 2014 si precisa che, a far data dal 01/08/2014,  il calcolo per il versamento con ravvedimento operoso dovrà essere comprensivo di sanzione ed interessi calcolati dalla data del 17/06/2014.
Risoluzione MEF, n. 1/DF del 23 giugno 2014 

2015
Delibera C.C. n.9 del 12.03.2015 Aliquote TASI
2016
Delibera TASI Aliquote 2016 del Commissario Straordinario con i poteri del C.C. n. 9 del 31.03.2016
2017
Delibera TASI Aliquote 2017 del C.C.n. 5 del 25.01.2017



IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

Istruzioni IMU 2012 Saldo.pdf

Delibera Valori Minimi Aree Edificabili G.C. N.40 DEL 4.4.2012

Delibera IMU Aliquote 2012 C.C. 24 DEL 25.09.2012

Delibera IMP Aliquote 2014 C.C. 19 DEL 29.04.2014

Delibera IMP Aliquote 2015 C.C. 8 DEL 12.03.2015

Delibera IMP Aliquote 2016 del Commissario Straordinario con i poteri del C.C. n. 10 del 31.03.2016

Delibera IMP Aliquote 2017 C.C. 4 DEL 25.01.2017


Modello dichiarazione fabbricati categoria C1 per l'anno 2015
Modello dichiarazione fabbricati categoria C1 per l'anno 2016


Riclassificazione Comuni Montani e variazioni esenzione IMU

Il Decreto esenzione dall’IMU per i terreni montani è stato pubblicato sul Supplemento ordinario n. 93 della Gazzetta Ufficiale n. 284 del 06/12/2014 .

N. B. per i terreni , interessati dalla recente riclassificazione, nel Calcolo IMU l'importo è portato tutto a saldo, come richiesto dal Decreto Ministeriale.
 

MEF - Comunicato del 1° dicembre 2014 "Decreto esenzione dall’IMU per i terreni montani"

MEF - Decreto interministeriale 28 novembre 2014

MEF - Allegato A al Decreto 28 novembre 2014

GU - Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 284 del 06/12/2014 (S.O. n. 93) - stralcio

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 16 dicembre 2014, n. 185  Disposizioni urgenti in materia di proroga dei termini di pagamento IMU per i terreni agricoli montani e di interventi di regolazione contabile di fine esercizio finanziario.
(GU Serie Generale n.291 del 16-12-2014)

Art. 1

Proroga del termine di pagamento dei terreni agricoli montani a seguito della revisione di cui al decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66
 

1. Il termine per il versamento dell'imposta municipale propria (IMU), relativa al 2014, dovuta a seguito dell'approvazione del decreto interministeriale di cui al comma 2 dell'articolo 22 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, e' prorogato al 26 gennaio 2015. Nei comuni nei quali i terreni agricoli non sono piu' oggetto dell'esenzione, anche parziale, prevista dall'articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, l'imposta e' determinata per l'anno 2014 tenendo conto dell'aliquota di base fissata dall'articolo 13, comma 6, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, a meno che in detti comuni non siano state approvate per i terreni agricoli specifiche aliquote.


Ieri 21.01.2015, la Camera di Consiglio del Tar Lazio non ha confermato la prima sospensiva dell'obbligo di pagamento dell'IMU cosiddetta "agricola". Rimane comunque in campo l'altra sospensiva, su altro ricorso, che dovrebbe essere discussa il 4 febbraio prossimo. L'unica soluzione resta un chiarimento del Governo che potrebbe esaminare il decreto con cui si torna alla "classificazione sintetica" Istat che esclude dall'Imu i terreni in alcuni Comuni montani. Tutto sembra convergere nel "congelamento" dei termini di pagamento in programma lunedì prossimo 26/1.

NOTA ANCI EMILIA ROMAGNA

Il Governo con D.L. n. 4 del 24.01.2015 ha riscritto la disciplina sul versamento dell’Imu su terreni agricoli. Il predetto decreto  ha modificato i criteri di individuazione dei comuni esenti e non fa più riferimento al criterio dell’altitudine bensì  alla classificazione Istat.
Il Comune di Montegrotto Terme nell’elenco Istat risulta essere comune Non Montano quindi NON ESENTE. Sono soggetti al versamento dell’ I.M.U. tutti i terreni  agricoli compresi  quelli posseduti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli. Il versamento per l’anno d’imposta 2014 andrà effettuato entro il 10.02.2015
Testo D.L. 2015/4
Elenco_ ISTAT comuni_italiani_1_gennaio_2015

I.M.U. 2014 Terreni Agricoli  - versamenti entro 31/03/2015.
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 25.03.2015 è stata pubblicata la Legge n. 34/2015 di conversione del D.L. 4/2015 recante "misure urgenti in materia di esenzione IMU" è stato disposto la possibilità di procedere al versamento dell'IMU sui terreni agricoli senza il pagamento di sanzioni e interessi fino al 31 marzo 2015. (termine originario di scadenza 10 febbraio 2015).
La norma dispone una disapplicazione generalizzata delle sanzioni e degli interessi, ma non una proroga della scadenza.
Pertanto, in caso di mancato versamento entro il 31 marzo p.v., ai fini del computo dei termini per l'effettuazione del ravvedimento operoso occorrerà comunque riferirsi alla data del 10 febbraio 2015 ed il contribuente potrà sanare la violazione entro 90 giorni a decorrere da tale data, pagando una mini sanzione del 3,33% del tributo dovuto, successivamente, entro un anno, la misura della sanzione aumenta al 3,75%.

Documenti ministeriali

Versamento IMU non residenti

Istruzioni versamento


TARES - Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (in vigore fino al 31.12.2013)

Dall’1 gennaio 2013, nel Comune di Montegrotto Terme, viene applicato il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (Tares) per la copertura dei costi, relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, e dei costi relativi ai servizi indivisibili dei Comuni.
E’ tenuto al pagamento del tributo chi possiede, occupa o conduce, locali ed aree scoperte ubicate nel territorio del Comune di Montegrotto Terme, a qualsiasi uso destinati, suscettibili di produrre rifiuti.
Dalla stessa data sono stati soppressi i precedenti prelievi relativi alla gestione dei rifiuti urbani, tra cui la Tia – Tariffa igiene ambientale.
Il nuovo Tributo, continuerà ad essere gestito da Etra Spa che provvederà ad inviare ai cittadini appositi avvisi di pagamento.
Il Tributo è dovuto al Comune da chi a qualsiasi titolo occupi, detenga o conduca locali ed aree scoperte tassabili a qualsiasi uso adibiti esistenti nel territorio comunale quando il servizio sia istituito ed attivato o comunque reso in via continuativa, secondo le specifiche della legge e del regolamento comunale.

Base Imponibile

La tariffa del nuovo Tributo è commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte sulla base dei criteri determinati con regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999 n. 158.
 
Maggiorazione

A norma del comma 13 e 13 bis dell’articolo 14 del decreto legge 201 del 2011 oltre al Tributo va anche applicata una maggiorazione pari a 0,30 euro per metro quadrato, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili. Tale maggiorazione per l’anno 2013 spetta interamente allo Stato.

 Quando si paga
Il Comune di Montegrotto Terme ha previsto che il versamento, per il corrente anno sia effettuato in n. 3 rate, aventi le seguenti scadenze:
 
            Utenze domestiche:
-   1° rata : 30 settembre 2013
-   2° rata : 30 ottobre 2013
-   3° rata : 30 novembre 2013

            Utenze non domestiche:
-   1° rata : 30 ottobre 2013
-   2° rata : 30 novembre 2013
-   3° rata : 30 dicembre 2013
 
Normativa di riferimento

Det. 11 TARES 2013
Det. 74 Tares 2013 - Approvazione tariffe
Det. 10 Tares 2013 - Regolamento
Det. 80 Tares 2013 - Integrazione

T.A.R.I. Tassa sui rifiuti  (in vigore dal 01.01.2014)

La Legge 27.12.2013 n.147 (Legge di Stabilità 2014) ha previsto all’art.1, comma 639 e successivi, l’istituzione della I.U.C (Imposta Unica Comunale) a partire dal 1° gennaio 2014, imposta formalmente unitaria ma sostanzialmente articolata in tre diverse forme di prelievo:
  1. una componente di natura patrimoniale: l’Imposta Municipale Propria (IMU), dovuta dal possessore di immobili cioè dal proprietario o titolare del diritto reale sugli stessi, escluse le abitazioni principali accatastate in categorie diverse dall’A1/ A/8 e A/9  per le quali invece l’imposta resta dovuta;
  2. una componente di natura patrimoniale: il Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI), erogati dal Comune, dovuta dal possessore o dall’utilizzatore dell’immobile, comprese le abitazioni principali come definite nella normativa IMU;
  3. una componente sui rifiuti: la tassa sui rifiuti (TARI), del tutto simile alla precedente T.A.R.E.S., destinata a finanziare con i propri proventi i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, dovuta dall’utilizzatore o dal possessore dell’immobile;

La tariffa rifiuti (ex TARES ora TARI) è gestita direttamente da ETRA S.p.a., società in house interamente partecipata dagli enti locali.

Regolamento IUC
Delibera TARI approvazione piano finanziario ETRA SPA anno 2014
Delibera TARI determinazione delle tariffe sui rifiuti anno 2014
Delibera TARI approvazione piano finanziario ETRA SPA anno 2015
Delibera TARI determinazione delle tariffe sui rifiuti anno 2015
Delibera TARI approvazione piano finanziario ETRA SPA anno 2016
Delibera TARI determinazione delle tariffe sui rifiuti anno 2016
Delibera TARI approvazione piano finanziario ETRA SPA anno 2017
Delibera TARI determinazione delle tariffe sui rifiuti anno 2017


Si  comunica che  Etra spa da ottobre 2016  ha attivato i nuovi orari degli Sportelli Clienti che prevedono l’orario continuato un giorno alla settimana, dalle 8.30 alle 17.00, in alcune sedi.

Degli otto sportelli presenti nelle province di Padova e Vicenza, tre rinnoveranno l’orario: Bassano del Grappa nella giornata di martedì, Rubano al giovedì, Vigonza al mercoledì.
Una novità che risponde alle crescenti esigenze di flessibilità della nostra clientela: sono molti coloro che vivono sempre più i ritmi pressanti dovuti ad impegni lavorativi e familiari e che potranno ora accedere al servizio di sportello con maggiore comodità oraria.
I nuovi orari sono pubblicati sul sito di Etra, www.etraspa.it.
 
Di seguito gli orari degli Sportelli Clienti di Etra:
 


Addizionale comunale IRPEF

L'Amministrazione comunale ha deliberato a partire dall'anno 2002 l'applicazione dell' addizionale comunale Irpef .
Per l'anno 2013 il Consiglio Comunale  con deliberazione n. 14 del 26/06/2013 ha deliberato l'addizionale comunale Irpef nella misura dello 0.80%, con una fascia di esenzione per i redditi fino a Euro 15.000.
Per l'anno 2014 con deliberazione di Consiglio Comunale n.17 del 29/04/2014, sono state confermate le medesime condizioni di applicazione dell'imposta previste per l'anno 2013.
 
Det. addizionale Irpef 2013
Det. addizionale Irpef 2014
Det. addizionale Irpef 2015
Det. addizionale Irpef 2016
Det. addizionale Irpef 2017

IMPOSTA DI SOGGIORNO

Con atto del Consiglio Comunale n. 38 del  27 novembre 2012 è stata istituita l'IMPOSTA DI SOGGIORNO che sarà applicata dal 1° gennaio 2013.

DELIBERA C.C. N. 38 DEL 27/11/2012

DELIBERA G.C. N. 131 DEL 05/12/2012 Determinazione  Tariffe anno 2013  

DELIBERA G.C. N. 18 DEL 27/02/2013 Determinazione Tariffe anno 2013 - Integrazione


DELIBERA G.C. N. 36 DEL 16/04/2014 Determinazione Tariffe anno 2014

DELIBERA G.C. N. 17 DEL 11/02/2015 Determinazione Tariffe anno 2015

DELIBERA C.S. N. 11 DEL 19/01/2016 Determinazione Tariffe anno 2016

DELIBERA G.C. N.120 DEL 28/12/2016 Determinazione Tariffe anno 2017

REGOLAMENTO IMPOSTA DI SOGGIORNO in vigore dal 1° giugno 2014

Informativa agli ospiti sull'applicazione dell' Imposta di Soggiorno
Informativa tradotta in francese
Informativa tradotta in inglese
Informativa tradotta in tedesco

Informativa tradotta in Russo

MODALITA' DI VERSAMENTO:

MODULISTICA:

DICHIARAZIONE DI ESENZIONE  DAL VERSAMENTO DELL’IMPOSTA DI SOGGIORNO
 MODELLO RIFIUTO VERSAMENTO IMPOSTA DI SOGGIORNO, dichiarazione resa dall' Ospite

MODELLO RIFIUTO VERSAMENTO IMPOSTA DI SOGGIORNO,  dichiarazione del Gestore
ISTANZA DI RIMBORSO/COMPENSAZIONE IMPOSTA DI SOGGIORNO.
 


Link per le strutture ricettive per accesso al gestionale Imposta di Soggiorno
 http://tourtax-montegrotto.servizienti.it/TTaxMontegrottoF529/

TRACCIATO RECORD PER MODALITA' AUTOMATICA INVIO DATI 

(il file contiene le informazioni tecniche necessarie ai produttori di gestionali alberghieri per permettere alle strutture ricettive di lavorare in modalità automatica)

Resa del conto della gestione anno 2016:

La Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per il Veneto, con la deliberazione n. 19 del 09.01.2013, ha espresso il proprio parere in merito all'inquadramento, agli obblighi ed alle responsabilità dei gestori delle strutture ricettive in relazione all'imposta di soggiorno, ritenendo di dover ricondurre il ruolo dei Gestori delle strutture ricettive alla categoria degli "agenti contabili di fatto".
Agente contabile è colui che svolge attività comportanti il maneggio di denaro, beni e valori di pertinenza pubblica. In altri termini, ciò che qualifica il gestore della struttura ricettiva come agente contabile è la disponibilità (cd."maneggio") di denaro pubblico e le attività ad esse connesse, quali la riscossione dell'imposta di soggiorno ed il suo riversamento al Comune.

I gestori, infatti, sono tenuti ad incassare l'imposta di soggiorno corrisposta dagli ospiti rilasciandone quietanza ed a riversare le relative somme al Comune secondo le modalità dallo stesso stabilite pur senza assumere il ruolo di sostituto o di responsabile d'imposta.
Il conto deve essere reso entro il 16/01/2017 con apposito modello (mod.21) approvato con D.P.R. 194/1996  compilabile direttamente sul programma TouristTax :

 

Guida alla compilazione del modello 21


CANONE OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO

Il servizio è gestito direttamente dal Comune.
Si definiscono SUOLO PUBBLICO O SPAZIO PUBBLICO le aree e i relativi spazi sovrastanti e sottostanti, appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune; sono inoltre considerate pubbliche le aree destinate a mercati e le aree di proprietà privata, sulle quali risulti costituita una servitù di uso pubblico.

Per OCCUPAZIONE si intende la disponibilità o l’occupazione, anche di fatto, di suolo o di spazi pubblici per una utilizzazione particolare che li sottrae all’uso generale della collettività.

Si distingue tra:

CONCESSIONE è l'atto amministrativo con il quale il Comune autorizza l'occupazione di suolo o spazio pubblico.
CONCESSIONARIO è chi richiede ed ottiene l'occupazione e diventa titolare dell’atto di concessione.

L'occupazione di aree e spazi pubblici deve essere richiesta ai settori competenti per la specifica materia, i quali rilasciano preventivo atto di concessione.
Il canone è dovuto dal titolare di concessione di uno spazio od area pubblica o, in mancanza, dall'occupante di fatto, anche abusivo, in relazione all'entità dell'area occupata. Il concessionario, cioè chi richiede e ottiene l'atto di concessione, è tenuto al pagamento del canone in base alla liquidazione di quanto dovuto da parte del Settore Tributi.

Delibera n.19 del 11.02.2015 - Approvazione tariffe COSAP anno 2015.
Delibera n.10 del 19.01.2016 - Approvazione tariffe COSAP anno 2016.
Delibera n.119 del 28.12.2016 - Approvazione tariffe COSAP anno 2017

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

Il servizio di gestione dell'imposta comunale sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni è affidato alla ABACO S.p.A.
Lo sportello ABACO per il Comune di Montegrotto Terme, sito in via Scavi (Edificio Biblioteca), è aperto:
Mercoledì    9,00 - 12,30
Giovedì        9,00 - 12,30 e 14,30 - 17,00
Per maggiori informazioni e per poter scaricare la relativa modulistica consultare il sito http://www.abacospa.it/ 

Delibera GC 37/2014 - Tariffa imposta pubblicità e diritti pubbliche affissioni anno 2014
Allegato alla delibera G.C. 37 del 16.04.2014

Delibera G.C. 18/2015 - Tariffa imposta pubblicità e diritti pubbliche affissioni anno 2015
Allegato alla delibera G.C. 18 del 11.02.2015

Delibera del Commissario Straordinario con i poteri della G.C.  n. 9/2016 - Tariffa imposta pubblicità e diritti pubbliche affissioni anno 2016

Delibera G.C. 122/2016 - Tariffe Imposta pubblicità e diritti pubbliche affissioni anno 2017


SERVIZIO ASPORTO RIFIUTI


Dal 01 gennaio 2004 il Comune ha affidato all'Azienda Etra S.p.A. oltre alla gestione dei rifiuti anche la riscossione tramite fattura.
Dal giorno 11 aprile 2016 è  aperto  presso il comune di Torreglia , in via Mirabello 90/c,  il nuovo sportello di Etra Spa a servizio dell' "Area Colli"  è aperto al pubblico il lunedì, il mercoledì ed il  venerdì dalle ore 8.30 alle  ore 12.30.  Contestualmente si informa che  non sarà più attivo lo sportello di Montegrotto Terme di via Scavi con decorrenza 4.4.2016.


Per maggiori informazioni e per poter scaricare la relativa modulistica consultare il sito
http://www.etraspa.it/
Nuovo modello COMPOSTAGGIO per nuove utenze DOMESTICHE


Visualizza tutti i Regolamenti comunali

Dati fiscali e pagamenti

 


 ALTRE INFORMAZIONI UTILI

AGENZIA DEL TERRITORIO

L’Ufficio Provinciale di Padova dell’Agenzia del Territorio ha trasferito la sede dei Servizi Catastali da Piazzale Stazione, 7 nella nuova sede di via Turazza, 39 ( zona Stanga).
L’orario di apertura al Pubblico degli Uffici seguirà i seguenti orari:
SERVIZI CATASTALI:
dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 12
SERVIZI DI PUBBLICITA’ IMMOBILIARE:
dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 12

I numeri telefonici della nuova sede dell’Ufficio Provinciale di Padova sono i seguenti:
Centralino 049 – 7811411
Fax Ufficio 049 – 7811486
e-mail ufficio up padova@agenziaterritorio.it
e-mail Servizi Pubblicità Immobiliare up padova spi padova@agenziaterritorio.it


Collegamenti ad altri siti ritenuti utili