Next to me - Reti di vicinanze

La Città di Montegrotto Terme, insieme ai Comuni di Padova, Abano Terme e Cadoneghe hanno creato una rete innovativa con il Ministero dell'Interno, l'Università di Padova, le più importanti realtà padovane del Terzo Settore e le agenzie immobiliari per avviare un piano di resilienza economica e di rigenerazione sociale che interessa il settore immobiliare locale e alcune famiglie in difficoltà abitativa.
02 Next to me
Disponi di un immobile sfitto? Segnalalo al Comune!

coviello.nicoletta@montegrotto.org
02 Next to me

Il Comune e le più importanti realtà padovane del Terzo Settore selezioneranno gli affittuari, fornendo garanzie sul pagamento regolare dell'affitto e la valorizzazione del fabbricato. Le persone che accedono al piano devono avere un lavoro, un percorso di studi alle spalle e un progetto di vita in Italia, cosiÌ€ da ricevere sostegno economico e supporto formativo e culturale per migliorare la propria professionalità.

L'intervento è necessario per stimolare la ripresa del mercato privato degli alloggi, colpito dalle conseguenze della pandemia di Covid-19, e allo stesso tempo prevenire il peggioramento delle condizioni di vita di persone che, pur avendo un lavoro, faticano a trovare casa. Un circolo vizioso che è destinato a peggiorare nei prossimi mesi con la crisi economica e sociale che stiamo vivendo.
Dall'esperienza della pandemia abbiamo appreso che nuovi bisogni sociali possono generare ripresa economica e che unendo le energie dei singoli è possibile risolvere i problemi di tutti. Per questo la rete pubblico-privata ha creato un piano di rigenerazione e resilienza che faciliterà l’incontro tra la domanda e l’offerta di abitazioni.

Funziona così: chi dispone di un immobile sfitto segnala la propria disponibilità al Comune. Il Comune e la rete di cooperative sociali padovane selezionano gli affittuari e forniscono garanzie sul pagamento regolare dell'affitto e la valorizzazione del fabbricato; le persone che accedono al piano devono avere un lavoro, un percorso di studi alle spalle e un progetto di vita in Italia, così da ricevere sostegno economico e supporto formativo e culturale per migliorare la propria professionalità. I vicini di casa beneficeranno di iniziative di animazione sociale di prossimità che valorizzeranno anche il loro patrimonio immobiliare. Le agenzie immobiliari potranno gestire un segmento del patrimonio immobiliare (ad esempio case degli anni '50 - '60) che spesso ha poco mercato. L'Amministrazione comunale risparmierà risorse economiche che altrimenti sarebbero dovute andare ad assistere persone senza casa e con conseguenti gravi problemi sociali.
 

Next to me, reti di vicinanze è un progetto cofinanziato dal Ministero dell'Interno, Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020, promosso dal Comune di Padova in partenariato con i Comuni di Abano Terme, Montegrotto Terme, Cadoneghe, i Comuni di Piove di Sacco, Torreglia, Rubano, il Cpia - Centro Provinciale per l'istruzione degli adulti e l'Università di Padova, e con la collaborazione della Prefettura di Padova e il Cpi di Padova come enti associati; per la realizzazione di alcune delle attività di progetto sono state incaricate le cooperative Il Sestante onlus, Cosep, Gruppo R, Gea, Fai e l'associazione Migranti Onlus, in collaborazione con Agenzie Immobiliari, associazioni, cittadine e cittadini proprietari di immobili dei comuni coinvolti.
 
torna all'inizio del contenuto